29 maggio 2018

Guardatevi dai maestri di odio


1) Immaginate una famiglia.
Il padre, quest'anno, promette vacanze a San Diego, California, in hotel lusso 7 stelle. 
Moglie e figli tutti entusiasti.
Al ritorno dalle vacanze il padre muore e lascia alla famiglia una montagna di debiti e la casa ipotecata.

Immaginate un'altra famiglia.
Il padre, quest'anno, dice la verità: possiamo permetterci una sdraio sul balcone e qualche sabato al mare, un paio di week-end in montagna, qualche cena fuori con gli amici.
Poi muore e lascia alla famiglia un decoroso conto in banca e la casa di proprietà ai figli che non hanno problemi a costruire il loro futuro.

Chi vuole capire capisca.

2) Se uno ha dei debiti, e riceve un credito, come fa a convincere i creditori che restituirà i soldi?
Farà vedere che sta lavorando, che sta risparmiando, che non fa spese folli.

Se invece uno spende, spande e propone castronerie senza copertura finanziaria che fanno i creditori?
Ritirano i loro soldi e non prestano più una lira.
Perché non si fidano più.

Anche voi non vi fidereste più di uno che ha preso in prestito i vostri soldi e fa la "bella vita".

3) Questo significa che non si può protestare nei confronti di una politica che non si condivide???

No, noi possiamo protestare, è nostro diritto, anche nostro dovere; possiamo contestare anche duramente.
Io per esempio lo faccio sempre e ne rivendico il pieno diritto; possiamo proporre, indicare, suggerire, ma non possiamo chiedere la fine delle istituzioni o insultare il capo dello stato.
Se insultiamo le istituzioni assomigliamo ai mafiosi, ai criminali, a quelli che cercano un capro espiatorio a tutti i costi per non far vedere che sono ignoranti e incapaci. 

Gli italiani che lavorano e amano l'Italia non insultano il capo dello stato, non assistono con le mani in tasca all'inno d'Italia, non insultano la nostra Repubblica.

4) Una società che produce odio sarà travolta dall'odio.
Guardatevi dai maestri di odio. 


  

3 commenti:

io voto 5 Stelle ha detto...

semina odio pure chi eseguer gli ordini della germania, inventa prescrizioni per i reati di evasione fiscale e falso in bilancio, se magna i soldi delgli italiani

Edoardo ha detto...

Mattarella è stato ineccepibile istituzionalmente, ma politicamente ha fatto un disastro facendopassare Salvini per vittima. E' chiaro che Salvini al governo non ci voleva andare e ha puntato sul braccio di ferro col Quirinale per dare la colpa al sistema. Gli italiani più beccaloni gli hanno creduto

Maria Teresa Urbani ha detto...

Sarebbe ora che gli italiani smettessero di lamentarsi e si occupassero finalmente della cosa pubblica.
Un incompetente come Salvini può portarci alla bancarotta finale